Attestazione

1. LEGGE 14 GENNAIO 2013 N.4 : disposizioni in materia di professioni non organizzate 

2. DESCRIZIONE DELLA NORMA :
la legge 4 del 2013 disciplina le professioni non organizzate in ordini o collegi. ai fini della
legge 4 si intende per professione non organizzata in ordini o collegi ogni attività
economica anche organizzata volta alla prestazione di servizi o di opere a favore di terzi
esercitata abitualmente e prevalentemente mediante il lavoro intellettuale , con esclusione
di:
– attività riservate per legge agli iscritti in albi o elenchi (art.2229 c.c.)
– professioni sanitarie
– attività e mestieri artigianali
– attività e mestieri commerciali
– attività e mestieri di pubblico servizio
– (se disciplinati da specifiche normative)

3. RIFERIMENTO OBBLIGATORIO ALLA NORMA DA PARTE DEL PROFESSIONISTA ATTESTATO: chiunque
svolga una delle professioni riconducibili alla legge in esame è tenuto a fare espresso riferimento
nel corso della propria attività e in particolare in ogni documento e nel rapporto scritto con il
cliente, agli estremi della legge stessa L’inadempimento rientra tra le pratiche commerciali scorrette
tra professionisti e consumatori . La disposizione è volta a rendere il più chiaro possibile il rapporto
con il consumatore evitando ogni incertezza sul contenuto delle attività e sulle caratteristiche del
servizio reso dal professionista.

4. RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI :
1) non hanno vincoli di rappresentanza esclusiva né scopo di lucro,
2) valorizzare le competenze degli associati e garantire il rispetto delle regole deontologiche,
3) promuovere la formazione permanete dei propri iscritti e adottano codice di condotta ,
4) vigilano sulla condotta professionale dei loro associati e stabiliscono le sanzioni derivanti dal
codice di condotta

5. PROCEDURA FEDERPROFESSIONAL SULLE ATTESTAZIONI:
Sulla base di quanto previsto dalla Legge 4 del 2013, Federprofessional (regolarmente iscritta dal
MISE nella Lista delle associazioni che possono rilasciare l’attestato di qualità) può-ove richiestoattestare
la competenza professionale dei suoi iscritti che operano nell’area della Consulenza di
Gestione aziendale. Federprofessional utilizza come proprio disciplinare per la verifica delle
competenze dei suoi iscritti che ne fanno espressa richiesta, la Norma UNI 10771:2015 “Consulenza
di direzione (consulenza di management) – Valori, processo e competenze del servizio.In base a
quanto previsto dalla Legge 4 del 2013; il Consulente iscritto Federprofessional può far convalidare
la propria certificazione della conformità alla norma citata se in possesso di un certificato rilasciato
da un Ente di Certificazione riconosciuto da ACCREDIA. In questo caso la presentazione del
certificato in corso di validità, rilasciato in conformità alla citata Norma UNI 10771:2015 consente
l’utilizzo delle credenziali di iscrizione a Federprofessional come titolo di attestazione delle
competenze professionali, previo consenso rilasciato dal Presidente di Federprofessional. In caso
contrario, e cioé se non in possesso della Certificazione, ma desiderando ricevere l’attestazione di
Federprofessional, l’iscritto deve richiedere una valutazione delle proprie competenze professionali.
Il Presidente di Federprofessional può richiedere la verifica delle competenze del proprio iscritto,
che dovrà sottoporsi a verifica da parte di un gruppo di valutazione qualificato ad operare la verifica
di congruità tra le competenze possedute dall’Iscritto richiedente e la Norma adottata come
Disciplinare di Federprofessional. Nel caso in cui la verifica delle competenze professionali sia
richiesta anche sulla base di un disciplinare specialistico di un’Associazione amica con cui
Federprofessional ha stabilito un accordo di collaborazione, sarà l’Associazione amica a selezionare
dei valutatori qualificati che accerteranno la rispondenza delle competenze professionali del
soggetto richiedente ai disciplinari di entrambe le Associazioni. Il soggetto valutato, se vorrà
ottenere il riconoscimento legale previsto dalla legge 4 del 2013 dovrà prima iscriversi a
Federprofessional, quindi sottoporre al Presidente della stessa Federprofessional una richiesta di
attestazione a cui il Presidentre potrà dar seguito dopo aver valutato con attenzione il fascicolo
presentatogli, che deve contenere l’evidenza documentale dei prerequisiti oltre al Rapporto di
verifica di rispondenza ai due disciplinari (quello di Federprofessional e quello dell’Associazione
Amica) che attesta la coerenza della verifica con i requisiti contenuti nei disciplinari.

TESTO DDL

SOLE 24 OREprofessioni-senza-albo